Viale Montegrappa 22, Grottammare / Corso Umberto I, n. 18, Civitanova Marche

Attaccamento e comportamento sessuale

La sessualità è espressione fondamentale dell’essere umano, è un fenomeno complesso che vede coinvolte influenze psicologiche, biologiche e culturali. Non si può ridurre alla dimensione genitale del sesso, ma comprende una vasta gamma di opzioni, come pure di sensazioni ed emozioni. La sessualità è così anche gioco, relazione, comunicazione, scambio di piacere, momento privilegiato dell’intimità. E’ partendo da quest’ultima che la sessualità può organizzarsi nel modo più utile alla dimensione emozionale ed affettiva della coppia.

 

Si tratta di un comportamento che ha una modulazione nell’arco di tutta la vita di un individuo e ne qualifica l’intensità delle relazioni. Interferisce con il suo benessere o malessere psicologico, quando non direttamente con l’organizzazione di tratti o di strutture psicopatologiche. L’osservazione dei complessi meccanismi biologici che definiscono il comportamento sessuale e che ne determinano la risposta non dà ragione, di per sé, della multifattorialità che determina questo comportamento. C’è una stretta correlazione tra sviluppo degli istinti, educazione e formazione della personalità. Per questo, le prime espressioni ed esperienze sessuali del bambino concorrono alla formazione del comportamento e della struttura della personalità quale si sviluppa nell’adolescente prima e nell’adulto poi. Il comportamento sessuale riconosce quindi nella relazione il suo referente primario.

Il comportamento sessuale può essere messo in atto allo scopo di regolare stati emotivi e soddisfare bisogni non primariamente sessuali che la persona non riesce a gestire diversamente. Tenendo conto di questo, è possibile indagare come il comportamento sessuale possa essere messo in atto con modi e finalità differenti a seconda del modello di attaccamento.

L’utilizzo difensivo del comportamento sessuale e la sua relazione con la gestione dell’affettività sono stati indagati in ambito psicoanalitico fin dalle origini, in particolare per quanto concerne gli studi sulla perversione, e lasessualizzazione o la erotizzazione difensiva.

Rapporto tra sessualità e sviluppo affettivo

L’impresa psicoanalitica, peraltro, è sempre stata quella di “interpretare” altre motivazioni dietro a quelle apparenti dei comportamenti e delle giustificazioni coscienti. Nonostante l’ampia attenzione rivolta in ambito psicoanalitico e psicodinamico al rapporto tra sessualità e sviluppo affettivo, Lichtenberg (1989) sottolinea come spesso tali contributi non siano stati supportati da studi sperimentali e osservazioni sistematiche. La ricerca sull’attaccamento ha permesso di iniziare a colmare questa lacuna attraverso un insieme di ricerche sul bambino, sul mantenimento del modello di attaccamento nel corso della vita e sulla sua generalizzazione anche ad altri tipi di relazioni.

Una relazione di solito ha inizio o con l’infatuazione o con un’attrazione sessuale.

I sentimenti associati all’attrazione sono parte integrante del le dinamiche dell’amore romantico. Il sistema sessuale gioca quindi un ruolo fondamentale nel consolidamento e nel mantenimento del livello di soddisfazione nelle relazioni di lunga durata. E’ evidente che le relazioni sessuali nelle quali entrambi i partner riescono a soddisfare i propri bisogni sessuali contribuiscono alla soddisfazione e alla stabilità della coppia (Sprecher&Cate, 2004). Al contrario un cattivo funzionamento dei sistemi sessuali di coppia incrementa l’interesse di uno dei partner nei confronti di una terza persona esterna alla coppia, corrode i legami affettivi e, quindi, distrugge la relazione (Sprecher&Cate, 2004; Hassebrauck&Fehr, 2002).

Comportamenti sessuali: iperattivazione e disattivazione

Il malfunzionamento dei sistemi comportamentali sessuali, come per gli altri sistemi, può essere concettualizzato in termini di strategie di iperattivazione e disattivazione. Le strategie di iperattivazione includono tentativi intrusivi e coercitivi di persuadere un partner ad avere un rapporto sessuale (Mikulincer, 2006).

 

Durante il processo, una persona può iper-enfatizzare l’importanza dell’attività sessuale all’interno della relazione ed adottare un comportamento vigile nei confronti dei segnali sessuali del proprio partner. L’attivazione di questo sistema sessuale cronico è accompagnato, il più delle volte, da sensazioni di ansia, paura nei confronti dell’attrattività sessuale.

Queste ansie e queste paure possono provocare risposte intrusive o aggressive allo scopo di convincere il proprio partner ad avere rapporti sessuali; il che a sua volta può portare ad un rifiuto o all’inizio del mal funzionamento dell’intero sistema sessuale.

Al contrario, disattivare le strategie sessuali può comportare il rifiuto di bisogni sessuali, allontanamento dal proprio partner, soppressione dei pensieri e delle fantasie. Può capitare inoltre che venga promossa la promiscuità sessuale.

E’ stato ipotizzato che le persone sicure dal punto di vista dell’attaccamento si impegnano per raggiungere l’intimità e il piacere durante l’attività sessuale, per essere appagati dal sesso e per rispondere ai bisogni del partner. Al contrario le persone ansiose hanno problemi a soddisfare i bisogni del proprio partner e sanno anche che è molto difficile per loro stessi raggiungere la calma e quello stato di sicurezza che li aiuterebbe a trarre dall’attività sessuale mutuo appagamento.

Anche l’atteggiamento evitante può alterare il sistema sessuale anche se, tuttavia, questo atteggiamento favorisce l’esplorazione del piacere sessuale. Da tutto questo emerge che il processo di attaccamento dà forma alle motivazioni, alle esperienze e ai comportamenti sessuali.

La costruzione di una relazione che può divenire un legame di attaccamento inizia probabilmente con un forte desiderio di vicinanza. Mentre da piccoli la ricerca di vicinanza è dettata principalmente dalla paura (sebbene il bambino si avvicini alla madre anche per condividere scoperte piacevoli e per sollecitare apprezzamento per la propria riuscita), gli adulti possono cercare il contatto per attrazione interpersonale o interesse sessuale.

Per saperne di più e leggere l’articolo completo: http://psicoadvisor.com/attaccamento-comportamento-sessuale-10498.html

Leave a Comment

(0 Commenti)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close