Viale Montegrappa 22, Grottammare / Corso Umberto I, n. 18, Civitanova Marche

La gara dei ranocchi

C’era una volta una gara…..di ranocchi.

L’obiettivo era arrivare in cima a una gran torre.
Si radunò molta gente per vedere e fare il tifo per loro.
Cominciò la gara.

In realtà, la gente probabilmente non credeva possibile che i
ranocchi raggiungessero la cima, e tutto quello che si ascoltava
erano frasi tipo:
“Che pena !!! Non ce la faranno mai!”

I ranocchi cominciarono a desistere, tranne uno che continuava a  cercare di raggiungere la cima.  La gente continuava: “… Che pena !!! Non ce la faranno mai!…”
E i ranocchi si stavano dando per vinti tranne il solito ranocchio testardo che continuava ad insistere.

Alla fine, tutti desistettero tranne quel ranocchio che, solo e con  grande sforzo, raggiunse alla fine la cima.

Gli altri volevano sapere come avesse fatto. Uno degli altri ranocchi si avvicinò per chiedergli come avesse
fatto a concludere la prova. Fu così che scoprirono…

Che era sordo !

__________________________________________________________________________________

Riflessioni personali:

Cerchiamo di rispondere sinceramente a queste domande:

Quanto potere diamo agli altri?

Quanto viviamo la nostra vita in funzione degli altri?

Pensiamo di essere liberi (nelle nostre scelte)?

Gli altri ci condizionano…ma la colpa è loro?

Finché continueremo ad indicare gli altri come unici responsabili della nostra tristezza, del nostro malumore, delle nostre sventure e dei nostri fallimenti, continueremo a girare intorno al problema e ci allontaneremo dalla verità.

Il ranocchio sordo è riuscito nell’impresa perché non aveva la possibilità di ascoltare gli altri. Esso rappresenta chi è sordo agli influssi esterni e vive la sua vita a prescindere dall’opinione altrui.

Gli altri hanno potere nella nostra vita fino a quando glielo concediamo.

Non ascoltiamo le persone che hanno la pessima abitudine di
essere negative.

Privano le migliori speranze del nostro cuore!
Ricordiamoci sempre il potere che hanno le parole che ascolti o che
leggi.

Leave a Comment

(0 Commenti)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close